Nuovi spot estate 2015: dalle stelle alle stalle!

Ebbene no. Non bastavano i 5 stelle Sammontana a rendere i nostri nervi già oppressi dal caldo ancora più inclini a cedere a crisi isteriche.
Non bastavano Fiorello e Carlo Conti nella loro poco riuscita mini-serie poliziesca, né gli inquietanti migliori amici-pupazzi dei bebè della pampers.

Per chi si fosse perso qualcosa, ecco una piccola serie di immagini che possano richiamare alla mente tali individui dei nuovi spot estate 2015:

 

 

 

 

 

Eccoli qua tutti in bella mostra, con la loro relativa canzoncina che a qualcuno potrà tornare in mente.

Pubblicità che mirano sempre più ad attirare l’attenzione proponendo qualche mini-serie da seguire puntata dopo puntata, facendo leva sui giovani (una gioventù tutta feste e mare, proprio identica a quella italiana: buttata su un divano, disoccupata, sudata e demotivata, la cui massima occupazione è sorbirsi suddetti spot uno dopo l’altro davanti alla tv), sui veterani o sulla comicità.

Pensando alle pubblicità più in voga del momento è impossibile non ricordarsi di lui, il mitico, il solo, il versatile Antonio Banderas che, in tarda età, sveste i panni dell’avvenente Zorro per andare a impastare frollini conversando con Biscottoni InZupposi e galline…

Povero uomo.. che brutta fine!

Eppure ormai per il pubblico italiano, questo grande ed evidentemente “sexy” attore è ormai diventato il sano protagonista di giornate piene di farina e spensieratezza.
Voi ve lo ricordate in qualche altro ruolo? Beh, devo dire che a me questa nuova versione è finita -mio malgrado- per piacere. Lo trovo simpatico e amabile, nonostante tutto.
Che ci volete fare?? Il potere della pubblicità!

Ma tra i nuovi spot estate 2015 c’è una new entry da non sottovalutare… l’avete notato??
Direttamente da Sin City, Armageddon, Die Hard… lo sprovveduto turista Bruce Willis!

Protagonista dello spot Vodafone, abbiamo visto il famoso attore, ormai in tutta la sua decadenza, perdersi nella campagna italiana, con il suo obsoleto modello di cellulare che non riusciva a trovare linea.
A soccorrerlo ci ha pensato un robusto contadino del luogo (luogo, tra l’altro, ben zeppo di luoghi comuni sull’Italia, tanto per gradire), con il suo ultimo modello di smartphone.

Ma è la seconda puntata quella in cui Bruce dà il meglio di sé.
Ecco qui il video per gustarsela tutta… Ne riparliamo tra qualche imbarazzante minuto

Rieccoci qua… Che cosa avete capito da questo spot che io non esiterei a definire “imbarazzante”?

Quello che penso LORO (ovvero le geniali menti pubblicitarie della Vodafone) volessero farci capire è questo:

Un avvenente anziano attore in pensione, carco di romantiche e ingenue aspettative sull’Italia, paese di pizza e mandolino, nella sua lussuosa villa, in un elegante accappatoio, mette su della buona musica italiana, quella che secondo lui meglio si addice alla promettente serata: “Ti amo” di Umberto Tozzi.
L’atmosfera è a suo avviso perfetta, senonché ecco sopravvenire la splendida e freschissima ospite, su cui lui è sicurissimo di far colpo. Ma.. che cosa succede? Lei si guarda intorno, storce il naso… C’è qualcosa che non va, e il vetusto signore non sa capacitarsene.
Ecco che il fedele maggiordomo si fa avanti col suo smartphone di ultima generazione e il suo intuito 2.0: collega il cellulare allo stereo e con spotify riempe la stanza delle note di “Everytime” interpretato dai The Kolors, la band più in voga del momento.
Come poteva saperlo quel vetusto e distinto signore?
Ecco che lui e la sua giovanissima possono godersi una romantica cena a bordo piscina, con un dopo cena tutto da scoprire… sempre che la wi-fi non faccia le bizze!!!

Sarà… ma io, invece, da questo spot ho recepito una versione un tantino divergente. Sentite quale:

 Un decrepito vecchio bavoso, abbandonato dal successo, gonfio di stantii e vomitevoli pregiudizi sull’Italia, paese di menu giro pizza a 8,50 €, in preda a una crisi epocale, nella sua lussuosa villa, in un anacronistico accappatoio da lord del ‘700, mette su della buona musica italiana, quella che secondo lui meglio si addice alla promettente serata: “Ti amo” di Umberto Tozzi.
L’atmosfera è a suo avviso perfetta, senonché ecco la sua splendida e giovanissima ragazzina trentenne di quella sera, sui cui lui è sicurissimo di far colpo, grazie al suo cospicuo conto in banca, ai rimedi scientifici per l’impotenza e al vino costoso che le farà bere durante la cena, cosicché lei superi il ribrezzo di giacere con un vecchio raggrinzito. Ma… che cosa succede? La sgualdrinella, maleducata e ingrata, storce il naso di fronte a tanto vecchiume… C’è qualcosa che non va, e il rimbambito vecchio marpione non sa far altro che indossare una faccia da beota.
Ecco che l’Ambrogio de noi altri, con i suoi baffi di altri tempi, salva la situazione grazie al suo smartphone di ultima generazione: spara a palla l’ultima trovata musicale del momento, estiva, fresca, giovanile e del tutto caduca, ma che la frivola ospite sembra gradire.
Come poteva saperlo quel vecchio e rimbambito marpione?
Ecco che lui e la sua giovanissima escort possono godersi una vomitevole cena a bordo piscina, con un dopo cena che… sinceramente preferiamo non immaginare!!!


A voi non ha forse fatto questa impressione?
Un grande attore di film d’azione, sexy, risoluto e tenace ridotto ad un vecchio marpione retrogrado…
Una pubblicità, a mio avviso, volgare, imbarazzante, svilente e fastidiosa. Almeno per me, che sono una ragazza (una ragazza per bene).

Il dettaglio che più non sopporto? La spruzzata di profumo… sulle parti intime!
Veramente disgustoso, a mio avviso!

Sapete che vi dico? Io voto candidato Bruce Willis tra i PEGGIORI nuovi spot estate 2015!


 

by Alisia, una ragazza per bene (A Good Girl)

I commenti sono chiusi.