Lo sapete chi è Harry Potter – Parte III : L’ Edipo accelerato

Leggi la prima parte –> Lo sapete chi è Harry Potter? – Parte I
Leggi la seconda parte –> Lo sapete chi è Harry Potter? – Parte II

L’ Edipo accelerato.

Questo è il termine con cui Francesco Orlando si riferiva a un fenomeno storico che si può applicare benissimo anche ai nostri giorni. Il fenomeno per cui, a un certo momento nella storia dell’umanità, il mestiere non si tramanda più di padre in figlio, le nuove generazioni non apprendono più nulla dalle vecchie, ma anzi sono mosse da un celerissimo “complesso di Edipo”.
Questo complesso di cui parla Sigmund Freud può riguardare infatti l’individuo: è la sindrome per cui si è molto affezionati alla madre, mentre si proverebbe un desiderio inconscio di uccidere il padre e sostituirsi a lui.

A livello di società, “uccidere il padre” vuol dire avere ansia di agire in completa autonomia dai cardini del passato.
In poche parole: basta Harry Potter, soldatini, grammatica retrograda, modello vecchio di cellulare. Benvenuta novità (qualunque essa sia), da macinare con la famelica ingordigia con cui un affamato divora un tozzo di pane.
Tutto passa in una manciata di secondi, senza dar tempo di lasciare una vera traccia di sé.
Ecco perché non ci si affeziona a niente, e forse anche a nessuno: il mondo è pieno di persone con cui fare “amicizia”, no?
Ecco perché il pensiero si rallenta e regredisce alla forma base di “Ho fame, ho sete, devo caricare la mia foto mezzo nudo su Instagram”.
Ecco perché i bambini di oggi, arrivati alla loro prima comunione, cambieranno il 4°modello di cellulare.

Screenshot_2015-07-12-14-10-56

Tamagotchi.. ormai un oggetto “vintage” da caricare su Instagram. L’edipo accelerato

Ecco perché quando dovranno tradurre “french teacher” la prima risposta che si affaccerà alla loro mente sarà “maestra che fa le unghie”.
A 12 anni diranno “L’uovo di Pasqua è per bambini”.
Perché a 12 anni non si è più bambini?!

Questo solo vorrei dire in conclusione, una riflessione piena di dubbio e amarezza: se non si è più bambini, si potrà mai diventare adulti?

E voi, cosa ne pensate di questo ” Edipo accelerato” ?

 

I commenti sono chiusi.